“Chi più alto sale , più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna.”
(Walter Bonatti)

Scuola di Alpinismo

Escursionismo 2020

Scuola di alpinismo e arrampicata libera del Piceno

La Scuola di alpinismo e arrampicata libera del Piceno ha una “lunga” storia. Fondata nel 1958 con il nome Gruppo Alpinisti Piceni (GAP) dopo pochi anni confluisce nella sezione cittadina del Club Alpino Italiano e prende il nome Scuola di Alpinismo GAP Ascoli.

Da allora cambia nome diverse volte: Scuola di Alpinismo Peppe Raggi, Scuola di Alpinismo CAI Ascoli, Scuola di Alpinismo e Arrampicata CAI Ascoli ed infine, dopo essere diventata intersezionale (insieme alle sezioni di Fermo e San Benedetto del Tronto), prende il nome attuale.

Dal 1958 si sono avvicendati circa 100 istruttori che hanno organizzato, in oltre mezzo secolo di vita, più di 60 corsi. Corsi di alpinismo base, alpinismo avanzato, alpinismo invernale, corsi di arrampicata roccia, arrampicata in età evolutiva, corsi su cascate di ghiaccio. Oltre 1300 sono stati gli allievi che a vario titolo si sono iscritti e hanno frequentato un corso con la Scuola di alpinismo e arrampicata libera del Piceno.

Oggigiorno la SCUALP, quale organo tecnico delle sezioni del CAI di Ascoli Piceno, Fermo e San Benedetto del Tronto, vanta un organico eterogeneo di 21 istruttori che in maniera volontaria cercano di diffondere e tramandare la cultura e la formazione alpinistica.

Per avere maggiori informazioni al riguardo e rimanere aggiornato in merito alle attività  della Scuola puoi contattare via email scuoladelpiceno@gmail.com, recarti in una delle Sezioni CAI di Ascoli Piceno, Fermo e San Benedetto del Tronto o seguire i profili Facebook e Instagram

Balerna Antonella (IA)

Bellabarba Marco (SEZ)

Bernardi Roberto (SEZ)

Bucci Fabio (IA)

Camela Barbara (ASP)

Ciarma Guido (SEZ)

Consorti Simone (INA)

Corrias Daniel (SEZ)

D’Amico Guido (INA – direttore)

Franceschi Franchino (GA – ISA)

Galletti Paolo (SEZ)

Illuminati Maurizio (IA)

Lupi Alessandro (IA)

Mancinelli Andrea (ASP)

Muscelli Cristian (INAL)

Olivieri Adriano (IA)

Palermi Antonio (INA)

Poggi Stefano (SEZ)

Rapicano Francesco (INAL)

Romanucci Paola (IA)

Tondi Ares (INA)

 

Legenda:

INA (Istruttore nazionale di alpinismo)

INAL (Istruttore nazionale di arrampicata libera)

IA (Istruttore regionale di alpinismo)

SEZ (Istruttore sezionale)

ASP (Aspirante Istruttore)

GA (Guida Alpina)

Possono aderire alle escursioni i soci della Sezione di Fermo e in generale del Club Alpino Italiano in regola con il tesseramento. Le gite sociali sono aperte anche ai non soci, purché abbiano provveduto a formalizzare la propria adesione all’escursione recandosi personalmente in sede, compilando il relativo modulo e liberando la quota per l’assicurazione obbligatoria infortuni e Soccorso Alpino.

Le date e i percorsi potranno subire variazioni in base alle condizioni meteo, fermo restando che si farà il possibile per rispettare il programma.

Le escursioni sono riservate ad escursionisti in buone condizioni di salute, provvisti di idoneo equipaggiamento e con esperienza di montagna adeguata alle caratteristiche e alle difficoltà del percorso proposto. Essi si impegnano a fare affidamento sulle proprie capacità fisiche e tecniche e sono consapevoli delle intrinseche difficoltà che la montagna pone ai suoi visitatori.

I direttori di escursione possono essere titolati, qualificati e soci ritenuti capaci di accompagnare. Essi curano il buon andamento della gita, oltre agli aspetti logistici e organizzativi. Per informazioni specifiche l’escursionista dovrà contattare direttamente il direttore indicato nel programma.

Si invitano tutti, soci e non, a leggere con attenzione le condizioni dell’assicurazione, i massimali e le relative franchigie. Ai soci si consiglia di attivare, al momento del rinnovo del bollino, la copertura B, quella massima, pagando il relativo premio integrativo. Ai non soci si raccomanda, all’atto di aderire all’uscita, la copertura infortuni più alta.

COME ADERIRE ALLE USCITE – L’escursionista si impegna a informare il direttore entro il Venerdì che precede l’escursione. I non soci dovranno recarsi in sezione per incontrare l’accompagnatore referente e liberare la quota assicurativa obbligatoria. Per le uscite che prevedono il pernotto in albergo o in rifugio e/o l’uso del pullman è necessario prenotarsi almeno 15 giorni prima della data di partenza, versando un acconto all’atto dell’iscrizione, come verrà indicato nella locandina.

DURANTE L’ESCURSIONE – Il partecipante s’impegna a rispettare le disposizioni impartite dal direttore di escursione, tra cui seguire l’itinerario stabilito, rimanere in comitiva, essere solidale con l’organizzatore nelle decisioni, in particolare nel caso di sopraggiunte difficoltà, e offrire massima collaborazione per la buona riuscita dell’escursione. La mancata osservanza del presente regolamento pone il responsabile fuori dal gruppo.

ESCURSIONI NOTTURNE – In questo caso il partecipante dovrà dotarsi anche di sacco a pelo e lampada frontale.

PARTENZA DELLE ESCURSIONI – Per il luogo e l’ora di partenza contattare il direttore di escursione.