“Chi più alto sale , più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna.”
(Walter Bonatti)

Escursionismo 2020

Seppur in apparente direzione ostinata e contraria prosegue l’attività della Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera del Piceno e di tutto il suo organico.

Una crescita/trasformazione, non tanto di carattere quantitativo, ma bensì qualitativa che ha visto nel giro di poco tempo un nuovo direttivo della Scuola, un Istruttore Nazionale di Alpinismo diventare Presidente della Commissione CMI delle Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo, la nominanell’organico di un nuovo Istruttore Nazionale di Alpinismo, un neo Istruttore Regionale di Alpinismo, l’ingresso di due nuovi Aspiranti Istruttori e due nuovi Istruttori Sezionali.

A questo si aggiungono i costanti aggiornamenti di carattere tecnico-culturale che permettono a tutto l’organico, che conta oggi un gruppo eterogeneo di 20 istruttori, di restare sempre qualificato e prontamente formato. Ed è proprio su questa linea di trasmissione della conoscenza e di perfezionamento che per il 2020 la Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera del Piceno organizza un Corso di Alpinismo Base (A1) rivolto a tutti i Soci che desiderano affacciarsi in maniera responsabile in ambienti di neve e roccia, così come per chi vuole semplicemente rafforzare le proprie conoscenze e capacità. Il corso è programmato, salvo eventuali modifiche, per il periodo aprile-giugno 2020.

E’ inoltre previsto per il prossimo autunno un Corso monotematico di manovre di sicurezza aperto a tutti coloro che, avendo già frequentato un corso con la Scuola, vogliano apprendere nuove e aggiornate tecniche per affrontare in sicurezza la propria attività arrampicatoria/alpinistica individuale. Maggiori informazioni riguardo alle attività della Scuola possono essere richieste direttamente presso la propria Sezione, scrivendo un email a scuoladelpiceno@gmail.com o al numero 338.8209176.

Possono aderire alle escursioni i soci della Sezione di Fermo e in generale del Club Alpino Italiano in regola con il tesseramento. Le gite sociali sono aperte anche ai non soci purché abbiano provveduto a formalizzare la propria adesione all’escursione recandosi personalmente in sede, compilando il relativo modulo e liberando la quota per l’Assicurazione obbligatoria Infortuni e Soccorso Alpino. Le date e i percorsi potranno subire variazioni in base alle condizioni meteorologiche, fermo restando che si farà tutto il possible per rispettare il programma. Le escursioni sono riservate ad escursionisti che abbiano esperienza di montagna adeguata alle caratteristiche ed alle difficoltà del percorso proposto, che siano dotati di idoneo equipaggiamento e di buone condizioni di salute e che si impegnano a fare affidamento esclusivamente sulle proprie autonome capacità fisiche e tecniche, consapevoli delle intrinseche difficoltà che la montagna pone ai suoi visitatori, tenuto conto in particolare che molti dei Direttori di escursione non sono soci accompagnatori (AE) e che quindi, gli stessi curano soltanto il buon andamento dell’escursione oltre gli aspetti logistici ed organizzativi. Per qualsiasi ulteriore informazione e delucidazione l’escursionista dovrà contattare direttamente e preferibilmente in sede il Direttore di escursione. Si invitano tutti I Soci e Non a leggere con attenzione sul sito www.cai.it le condizioni di assicurazione, i massimali e relative franchigie. Si consiglia vivamente ai soci di attivare, al momento del rinnovo del bollino, la copertura assicurativa massima “B” mediante il pagamento del premio integrativo così come ai non soci di richiedere, al momento dell’adesione all’escursione, la copertura infortuni più alta che garantisce maggiore tranquillità in caso di infortunio.

L’escursionista s’impegna a comunicare la propria adesione al Direttore di escursione entro il venerdì precedente la data dell’escursione. I non soci dovranno comunicare la propria adesione recandosi personalmente in Sezione; ciò è necessario per liberare la quota assicurativa obbligatoria assolvendo tutti gli incombenti necessari. DURANTE L’ESCURSIONE L’escursionista s’impegna: ad attenersi alle disposizioni impartite dai direttori di escursione, in ogni caso, assicurando di non abbandonare l’itinerario stabilito o di allontanarsi dalla comitiva; ad essere solidale con il direttore di escursione nelle decisioni, specie a fronte di avvenute difficoltà, offrendo la massima collaborazione per la buona riuscita della escursione stessa. La mancata osservanza del presente regolamento pone il partecipante all’escursione fuori dalla stessa iniziativa. Per le uscite che prevedono il pernottamento di più giorni in albergo o in rifugio è richiesta la prenotazione almeno 15 giorni prima della data stabilita, unitamente al versamento di un acconto pari al 50% delle spese da sostenere. Per le gite in pullman la quota dovrà essere liberata al momento dell’iscrizione. ESCURSIONI NOTTURNE Per le escursioni notturne è necessario dotarsi del sacco a pelo e della lampada frontale. PARTENZA ALLE ESCURSIONI Per il luogo e l’ora di partenza contattare i direttori di escursione.